La fidanzata del mio migliore amico

Leggi l'articolo

Conosco Marica da almeno 10 anni mi è sempre piaciuta una ragazza molto sensuale e a modo, tra me e lei ce sempre stato un flirtare di continuo ma non abbiamo mai concluso niente di sessuale.

Qualche anno fa lei ha trovato l’anima gemella nel mio carissimo amico Andrea un ragazzo molto tranquillo all’incontrario di me che svolgo due vite parallele che fino a poco tempo fa non avevo raccontato a nessuno.

Eh, sì ho sempre svolte due vite, apparentemente sono un ragazzo di 35 anni “normale” con un lavoro, tanti amici e che ama divertirsi, essendo una persona che ama sperimentare e trasgredire ciò che mi caratterizza e l’attività sessuale, sono veramente una persona molto aperta che ama provare ogni pratica sessuale pur di appagare le proprie voglie.

Sono vari anni che frequento il mondo online dove navigo su vari siti di annunci e siti di incontri Incontri adult per conoscere persone con qui incontrarmi per del sesso, ovviamente il mio amico Andrea poco o nulla sa di questa mia vita parallela fino a qualche sera fa.

Lui e Marica mi invitarono a cena, e si sa come vanno quelle serate tra amici dove la spensieratezza la fa da padrona e dove scorre vino a fiume ci si lascia andare alle confidenze più intime come inizia a fare io raccontando della mia vita parallela, tra Scambi di coppia a qui partecipai a rapporti sessuali con lo stesso sesso a giochi elettrici.

Marica mi guardava e ascoltava con gli occhi letteralmente sgranati quasi incredula di ciò che stavo raccontando e sempre più incuriosita mi riempiva di domande, gli raccontai di quella volta che ebbi l’esperienza con una coppia esperta di legature e giochi erotici, controllo e negazione dell’orgasmo.

L’accennai di quell’esperienza fatta e andai via, la mattina dopo ricevetti una chiamata proprio da Marica chiedendomi se fossi libero nel pomeriggio per un aperitivo con lei, senza esitare eccitai volentieri di certo non era la prima volta che uscivamo insieme senza Andrea.

Quel pomeriggio la raggiunsi nel solito bar al centro dove eravamo soliti fare i nostri aperitivi era particolarmente sexy indossava un vestito cortissimo con dei tacchi a spillo che la rendevano molto eccitante.

Dopo qualche minuti di chiacchiere banali lei riprese il discorso della sera prima dicendomi che era rimasta molto incuriosita tanto che mi chiese di scrivere alla coppia e di voler provare la sera stessa una sessione di legature, mi disse anche che ne aveva parlato con Andrea e che era d’accordo a farle provare una esperienza del genere.

Mi senti intrigato e vagamente eccitato che scrissi alla coppia subito, poco dopo loro risposero e partimmo subito verso la loro casa in campagna.

Arrivammo e ad accoglierci cerano proprio Gaia e Matteo gentilissimi ed elegantissimi come sempre ci invitano ad entrare dirigendoci verso il salotto che era già pronto per la serata illuminato delle candele con un enorme tappeto rosso la coppia ci fa accomodare su uno splendido divano dove ci offrono del vino, per un primo momento io e Marica saremmo stati solo degli spettatori senza essere partecipi.

Gaia inizia a spogliarsi completamente e si inginocchia ai piedi di Matteo che inizia a legarla con movimenti eleganti e lenti e molto precisi per tutto il corpo prima di iniziare la sospensione.

Una volta sospesa Matteo inizia a frustarla su quel bel culo tondo e sodo, ogni brivido di Gaia di rifletteva di Marica che rimase letteralmente affascinata, le piacevoli torture era iniziate, Matteo uso molti giochi per eccitare Gaia che godeva tantissimo.

Mi accolsi che anche Marica iniziava ad eccitarsi la sua espressione cambio si vedeva che non era più curiosa ma vogliosa di provare, vedendola particolarmente eccitata mi senti una elevata erezione nei pantaloni, in quel momento Marica mi guardò come se avesse capito che anch’io avevo voglia mi si avvicinò infilandomi una mano negli slip cosa che feci anch’io a lei e iniziamo a masturbarci con foga sentendo i gemiti di lei che mi provocavano ancora più eccitazione.

Cosa mi ero perso in tutti questi anni di flirtare con lei non resistetti più che la misi a quattro zampe e le l’ha scopai per bene fino a che le venni in faccia, poco dopo iniziammo di nuovo insieme all’altra coppia.

Quella fu la prima e l’ultima volta che scopai con Marica ma solo al pensiero di lei la voglia mi assale, non so se Andrea si rende conto di che donna ha al proprio fianco.